Studiare, Sperimentare e Condividere. Una condivisione on-line con le segreterie.

A cura di Raffaele D'Apolito - Assistente Amministrativo

Benvenuto in Studiare, Sperimentare e Condividere.

<<<< Utente registrato

Prima di registrarti prendi visione della qualità dei programmi e se li ritieni utili per il tuo lavoro registrati.

La registrazione al sito è gratuita e dà la possibilità di avere uno spazio esclusivo e personalizzabile.

Istruzioni per la registrazione

Se desideri registrarti al sito, compila dettagliatamente tutti i dati in Registrazione.
Riceverai una email all'indirizzo indicato ed un link cui confermare la registrazione.
Solo dopo la conferma potrai usare il sito con il tuo nome utente e la password scelti.

Per problemi di registrazione inviare una email a [email protected]

 

AVCP | Software per la generazione file XML. Per le comunicazione all'Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici art.32 L. 190/2012

L' applicativo Web è stato realizzato per generare e pubblicare, in modo veloce e semplice, i dati secondo il tracciato XML richiesto dall'' Allegato: Specifiche tecniche per la  pubblicazione dei dati ai sensi dell’art. 1 comma 32 Legge n. 190/2012 -  Versione 1.0

Vedi anche:  Deliberazione  n. 26 del 22 maggio 2013


Programma per il calcolo delle trattenute per sciopero

Le Scuole sono tenute a rendere pubblico tempestivamente il numero dei lavoratori che hanno partecipato allo sciopero,

la durata dello stesso e la misura delle trattenute effettuate per la relativa partecipazione

L’applicazione calcola le trattenute sulla retribuzione effettuate al personale della scuola per la partecipazione

agli scioperi nel pubblico impiego, sia giornaliero che orario.

 

G u i d a O p e r a t i v a

Guida Operativo V. 1

TRATTENUTE PER SCIOPERO (*)

Aggiornato al 28/11/2013

sciopero.jpg(*)

 
Programma per la compilazione dei curriculum degli studenti, una elaborazione secondo gli standard tecnici contenuti negli allegati della Nota operativa del Ministero del Lavoro del 20 dicembre 2011.
 

PUBBLICAZIONE CURRICULA STUDENTI (*) ALL'ULTIMO ANNO DI CORSO

Attività di intermediazione tra domanda e offerta di lavoro

Ai sensi del D.Lgs. n. 276/2003 e s.m.i., della L.111/2011 e dell'art. 13 del D.Lgs. n. 196/2003

 

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – ha trasmesso la Circolare ministeriale n. 3047 del 09/08/2011 corredata dall’intesa sottoscritta dal Ministro M. Gelmini ed dal Ministro del Lavoro e per le Politiche Sociali M. Sacconi, concernente l’obbligo di pubblicazione dei curricula (*) degli studenti frequentanti l’ultimo anno di corso negli Istituti Tecnici e Professionali, al fine di favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro.

Per gli istituti scolastici di secondo grado è prevista la possibilità di svolgere una funzione di intermediazione nel rispetto dei seguenti obblighi:

  • pubblicare e rendere gratuitamente accessibili sui propri siti istituzionali i curricula (*) dei propri studenti all’ultimo anno di corso e fino ad almeno dodici mesi successivi al conseguimento del titolo di studio;
  • interconnettersi alla borsa continua nazionale del lavoro per il tramite del portale Cliclavoro, www.cliclavoro.gov.it, secondo le modalità definite dal decreto in oggetto;
  • rilasciare alle Regioni e al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ogni informazione utile relativa al monitoraggio dei fabbisogni professionali e al buon funzionamento del mercato del lavoro.

Il programma per la compilazione dei curriculum, guida gli studenti nella compilazione, secondo gli standard tecnici contenuti negli allegati della Nota operativa del Ministero del Lavoro del 20 dicembre 2011.
E' possibile creare i files nel formato PDF e XML da pubblicare sul proprio sito scolastico.


Programma calcolo compenso sostitutivo per ferie maturate e non fruite
 

Compenso sostitutivo per ferie maturate e non fruite

 

Legge 24 dicembre 2012 , n. 228

Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilita' 2013)

(G.U. Serie Generale, n. 302 del 29 dicembre 2012)

54. Il personale docente di tutti i gradi di istruzione fruisce delle ferie nei giorni di sospensione delle lezioni definiti dai calendari scolastici regionali, ad esclusione di quelli destinati agli scrutini, agli esami di Stato e alle attivita' valutative. Durante la rimanente parte dell'anno la fruizione delle ferie e' consentita per un periodo non superiore a sei giornate lavorative subordinatamente alla possibilita' di sostituire il personale che se ne avvale senza che vengano a determinarsi oneri aggiuntivi per la finanza pubblica.

55. All'articolo 5, comma 8, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, e' aggiunto, in fine, il seguente periodo: «Il presente comma non si applica al personale docente e amministrativo, tecnico e ausiliario supplente breve e saltuario o docente con contratto fino al termine delle lezioni o delle attivita' didattiche, limitatamente alla differenza tra i giorni di ferie spettanti e quelli in cui e' consentito al personale in questione di fruire delle ferie».

56. Le disposizioni di cui ai commi 54 e 55 non possono essere derogate dai contratti collettivi nazionali di lavoro. Le clausole contrattuali contrastanti sono disapplicate dal 1° settembre 2013.

 

 

Nuove disposizioni in materia di monetizzazione di ferie, riposi e permessi compensativi spettanti al personale delle amminiostrazioni pubbliche.

Il Decreto-Legge 6 luglio 2012, n. 95 (in SO n. 141 alla GU 6 luglio 2012, n. 156)

Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini -, che all’art. 5, comma 8, testualmente dispone: ““Le ferie, i riposi ed i permessi spettanti al personale, anche di qualifica dirigenziale, delle amministrazioni pubbliche, sono obbligatoriamente fruiti secondo quanto previsto dai rispettivi ordinamenti e non danno luogo in nessun caso alla corresponsione di trattamenti economici sostitutivi. La presente disposizione si applica anche in caso di cessazione del rapporto di lavoro per mobilità, dimissioni, risoluzione, pensionamento e raggiungimento del limite di età. Eventuali disposizioni normative e contrattuali più favorevoli cessano di avere applicazione a decorrere dall’entrata in vigore del presente decreto.“

 

 

L’art. 19, comma 9 del C.C.N.L. 1994/1997 prevede, per il personale docente ed educativo assunto a tempo indeterminato, la fruizione delle ferie durante i periodi di sospensione delle attività didattiche; l’art. 25 del medesimo C.C.N.L. ed in particolare le norme contenute nei commi 1 e 2 prevedono, rispettivamente, l’estensione al personale assunto a tempo determinato, delle disposizioni in materia di ferie stabilite a favore del personale assunto a tempo indeterminato; nonché, qualora la durata del rapporto sia tale da non consentire la fruizione delle ferie maturate, la liquidazione delle stesse al termine dell’anno scolastico e comunque dell’ultimo contratto stipulato nel corso dell’anno scolastico. In merito alle modalità di calcolo l’importo spettante deve essere commisurato all’intero trattamento economico di carattere fisso e continuativo, corrisposto nell’ultimo mese di servizio e determinato in proporzione al servizio prestato nell’anno di riferimento, fino alla data di cessazione.


 

Programma per la compilazione del modello denuncia di infortunio INAIL (Mod.4 Prest.)
 

INAIL Informazioni

INAIL - La denuncia di infortunio deve sempre essere presentata all'INAIL competente dal datore di lavoro (indipendentemente da ogni valutazione personale sul caso), entro due giorni da quello in cui ha ricevuto il primo certificato medico con prognosi che comporta astensione dal lavoro superiore a tre giorni.

 

Login utente registrato

Anno scolastico

Ese. Finanziario